Periodi

Weekend, settimane, ponti, festività, periodi brevi… quando vuoi tu!

Destinazioni

Scegli l’Italia per le tue vacanze 2020…

Barche

Barche a vela e a motore, catamarani, caicchi, con e senza equipaggio

Come sarà l’estate 2020 in Italia?

Dopo il lock down, le fasi 1 e 2, la nautica sta per ripartire a gonfie vele: appuntamento in mare dal 3 giugno per tutti gli italiani.

Attualmente tutte le regioni hanno già dato la possibilità, esclusivamente agli armatori privati, di tornare per mare con la propria famiglia, e con il limite di restare nei confini regionali.

Le scuole di vela e i circoli riprendono lentamente le attività, sui laghi e per mare inizia a vedersi qualche barca, ma tra un paio di settimane qualcosa cambierà.

Cosa accadrà dal 3 giugno? Secondo le attuali disposizioni Ministeriali e Regionali (aggiornato al 18.05.2020) a partire dal 3 giugno potremo:

  • spostarci tra le regioni liberamente, raggiungere le isole maggiori e le regioni della costa.
  • uscire in mare con imbarcazioni a noleggio e in locazione.

Naturalmente ci sono regole e linee guida da seguire per limitare il contagio e evitare di tornare alla fase zero.

Quali sono le regole in vigore per il diporto per l’estate?

In primis … il buon senso!

Scrivici e chiedi informazoni

Distanze

Anche a bordo valgono le regole del distanziamento sociale: almeno 1 metro tra chi non è convivente.

Sappiamo bene che sarà assai difficile rispettare tale regola a bordo, che in barca si è una piccola comunità, che gli spazi comuni sono tanti e quelli privati pochi.
Vorrà dire che terremo le barche in ordine e igienizzate, pulendo un po’ più spesso: per la salute di tutti oltre che per il quieto vivere.

Mascherine

Sono obbligatorie a distanze inferiori a 1 metro, tra estranei non conviventi, quando si scende a terra, durante gli ormeggi, al check-in e check-out.

Numero massimo di persone e cabine

Nel limite dell’omologazione della barca, si può imbarcare 1 persona per ogni metro lineare di lunghezza della barca o catamarano. Ad esempio un 45 piedi è lungo 13,72 metri, quindi si possono imbarcare fino a 13 persone. L’omologazione arriva in genere fino a 10 o 12 persone, quindi possiamo affermare che non ci sono limitazioni legate alla dimensione della barca per il numero di persone imbarcate.

Potremmo doverci trovare nella situazione in cui a bordo non siamo tutti conviventi (un gruppo di amici o una famiglia allargata). In tal caso la distribuzione in cabina dovrà tenere conto di tale circostanza in modo che persone che non vivono insieme non siano alloggiate nella medesima cabina. D’altra parte verrebbe meno la regola n°1: la distanza!

Skipper e hostess

Se prevedete di richiedere la presenza di uno skipper e/o di una hostess, dovrete garantire loro una cabina a testa (per la gioia di tutti gli skipper che da anni dormono scomodi in dinette o nel sacco della randa!). Se si tratta di una coppia potranno chiaramente avere una sola cabina.

Dal canto loro dovranno dimostrare di non essere stati contagiati tramite un test sierologico o un tampone. Sarebbe bene che anche voi, per rispetto del loro lavoro, provvedeste a accertarvi di non essere contagiosi.

Diario di bordo

Lo skipper (anche se coincide con il locatario) dovrà tenere un diario con annotati:

  • temperatura giornaliera di tutto l’equipaggio;
  • discese a terra (porti, spiagge);
  • la salita a bordo di altre persone.

Questo al fine di poter eventualmente ripercorrere il tragitto fatto durante la settimana nel caso in cui si manifestasse un contagio a bordo. Questo “diario” verrà custodito dal charter per i successivi 14 giorni.

Sanificazione

Le società di charter hanno l’obbligo di garantire la sanificazione di tutti gli ambienti prima di consegnarvi la barca. Non vi rilasceranno alcuna certificazione a riguardo anche perchè non c’è un metodo da seguire.

Potreste trovare chi:

  • utilizza prodotti igienizzanti a base idroalcolica;
  • utilizza macchinari all’ozono;
  • vi consegna lenzuola e asciugamani sigillati nella confezione della lavanderia;
  • passa con il 100° cuscini e materassi;
  • cambia le stoviglie ogni settimana.

Sono tutte buone abitudini.

Chiaramente le pulizie durante la settimana sono in mano vostra. Il charter è tenuto a mettervi a disposizione i prodotti corretti da utilizzare per le superfici.

Check-in e check-out

Il giorno dedicato a imbarchi e sbarchi rimane il sabato.

Cercate di arrivare puntuali all’ora che vi è stata indicata per il check-in, non in anticipo, per evitare affollamento negli uffici del charter e in banchina.

Allo stesso modo seguite l’orario indicato per il check-out e lasciate la barca quando richiesto.

Prezzi e sconti

Se vi aspettate che per incentivare le vendite i charter facciano sconti da capogiro, resterete delusi.

Loro sanno che la vacanza in barca sarà la scelta vincente per la prossima estate, molte barche sono già state confermate a prezzo pieno già dall’anno scorso. Quindi perchè scendere di prezzo? La politica degli sconti è la stessa degli anni precedenti: il 5% o massimo 10% nel caso di early booking. Sconti flotta e per clienti ripetitivi.

Last minute

Quest’anno, se le frontiere dovessero rimanere chiuse, assisteremo a tantissimi last minute. Sì perchè più del 40 % delle attuali prenotazioni è stata fatta da stranieri prima del lock down. Quindi se loro non potranno recarsi sulle nostre coste, le loro barche torneranno sul mercato.

Prenotazioni e cancellazioni

Appurato che la barca sarà un ambiente sicuro, privilegiato e come sempre offrirà ricordi indelebili, non vi resta che prenotare la barca a vela o il catamarano per l’estate. Le prenotazioni sono già tantissime, come una normale stagione.

Per fugare ogni dubbio aggiungiamo che molti charter (data la situazione ancora incerta) chiedono solo il 20% di acconto alla conferma, rispetto al consuetol 50%, e il saldo sarà un mese prima dell’imbarco.

Inoltre se non fosse possibile recarvi in barca a causa della situazione sanitaria, potrete spostare la prenotazione e il vostro acconto, o l’eventuale saldo, verrà congelato per almeno 12 mesi.

Cosa aspetti? Non perdere altro tempo o rischi di restare a terra!

CONTATTACI!

Troveremo la barca a vela o il catamarano per le tue vacanze sul mare!

I nostri consigli

  • noleggia in Italia: limiterai il rischio che le vacanze vengano cancellate, semplificherai gli spostamenti fino al porto d’imbarco e aiuterai l’economia locale.
  • scegli barche spaziose e catamarani: non incorrerai nella possibilità di dover lasciare a casa qualcuno, soprattutto se siete un gruppo di amici.
  • prediligi imbarcazioni con dissalatore, generatore o pannelli solari: per limitare gli ingressi in porto legati al rifornimento di acqua e elettricità, e quindi il rischio di contagio.
  • porta la cambusa da casa o prenotala con consegna in banchina: eviterai di fare coda al supermercato il giorno dell’imbarco, che potrebbe essere molto affollato. La vacanza inizierà in modo più rilassato.
  • se puoi scegli luglio e settembre: è una regola sempre valida. Il mese di agosto è il più affollato. Se hai la possibilità prendi ferie in periodi alternativi. Pagherai meno la barca e avrai le baie più belle tutte per te.
  • procurati prodotti per la pulizia: la normativa impone al charter di provvedere, nel suo e vostro interesse, a fornire i prodotti idonei alla sanificazione, ma nel dubbio non lasciarli a casa.
  • non chiedere l’imbarco anticipato o lo sbarco posticipato: toglieresti tempo utile alle operazioni di pulizia e sanificazione dell’imbarcazione.
  • skipper e hostess: dovendo destinare una cabina all’equipaggio, prediligi una coppia e avrai più spazio per il tuo gruppo.

Potrebbe interessarti anche…